Epilazione Laser


Il laser è una sorgente di luce che, applicata al pelo, lo scalda in misura considerevole e in tempi brevissimi (frazioni di secondo); il calore si trasferisce per vicinanza al bulbo pilifero, che ne risulta danneggiato e non più in grado di produrre peli per un periodo molto lungo.

Purtroppo si riescono a danneggiare solo i bulbi piliferi in fase di crescita (anagen, vedi sotto) e non tutti i bulbi piliferi presenti nella zona. Per questo motivo occorre ripetere le sedute ad una distanza variabile fra i 15 e i 30 giorni, in modo da colpire sempre una buona percentuale di peli in crescita.

L’epilazione al Laser rappresenta un metodo di depilazione di lunga durata che permette di aumentare notevolmente il tempo della crescita dei peli, va onestamente detto che il laser non interrompe definitivamente la crescita del pelo, ma la riduce notevolmente.

Come funziona

Il Nostro trattamento al laser, colpisce i singoli peli, tutti i peli, anche quelli più grossi e quelli più profondi.

Si considerano soddisfacenti i risultati che, dopo un numero adeguato di sedute, riducono dell'80% i peli nella zona trattata e riducono la necessità di fare la ceretta a 1-2 volte l'anno. I risultati si mantengono nel tempo, a patto di eseguire almeno una o due sedute l'anno di mantenimento. In genere i peli che non rispondono completamente si trasformano comunque in una sottile peluria (lanugine), non visibile ad occhio nudo.

Siccome il bersaglio del laser è la melanina, rispondono meglio i peli scuri rispetto a quelli chiari (di qui la necessità di non colorarli durante i trattamenti laser); siccome la melanina è presente anche nella pelle, si ottengono minori complicanze su pelli chiare, rispetto a quelle scure (da qui la necessità di non intervenire quando la pelle è abbronzata per ridurre il rischio delle ipopigmentazioni cutanee). I risultati migliori si ottengono su peli scuri in pelli chiare.

Il ciclo vitale del pelo può essere schematizzato con:

Crescita (fase Anagen), Riposo (fase Catagen), Caduta (fase Telogen).

 Fase Anagen: è la fase in cui il pelo cresce, generato dal follicolo che affonda nel derma e diventa molto attivo. Durante questa fase si generano la melanina, che determina il colore del pelo, e la cheratina, che ne determina lo spessore.

Fase Catagen: è la seconda fase del ciclo del pelo, quella in cui l’attività di sintesi cessa e si osserva una regressione. Il bulbo si stacca dalla papilla e il pelo formato si porta verso gli strati più superficiali dell’epidermide, pronto per essere espulso. Questa fase dura da qualche giorno a qualche settimana, a seconda della zona del corpo.

Fase Telogen: è la fase di caduta e durante questa fase il pelo viene espulso dal follicolo. La sua durata è variabile e dipende da molti fattori: zona del corpo, fattori esterni (come ad esempio stagioni dell’anno, utilizzo di cosmetici, ecc) e fattori interni (ad esempio livello di idratazione e/o ispessimento della pelle).